Come guidare legalmente una e-bike: regole e regolamenti sulle e-bike in Europa

Poiché le biciclette elettriche stanno diventando uno dei modi più importanti per spostarsi e spostarsi in città, c'è molta confusione sulle regole e sui regolamenti delle biciclette elettriche. E c'è molta confusione tra biciclette elettriche e ciclomotori. Una delle domande più frequenti è:" Posso guidare questa bicicletta elettrica legalmente in Europa?". Se hai questi dubbi e preoccupazioni, o non riesci a decidere quale bici elettrica acquistare, leggi questo articolo e ti dirò di più sulle normative e sui limiti delle biciclette elettriche in Europa.

Come identificare le biciclette elettriche a pedalata assistita e i ciclomotori elettrici?

Le biciclette elettriche, dette anche e-bike o pedelec (Pedal Electric Assisted Cycles), sono biciclette dotate di un motore elettrico, una batteria e altri accessori. Includono due categorie: biciclette elettriche a pedalata assistita e ciclomotori elettrici.

Biciclette elettriche a pedalata assistita:

Le biciclette elettriche a pedalata assistita sono biciclette a pedalata assistita. Sono dotati di un motore che entra in funzione solo quando si azionano i pedali, come suggerisce il nome, il motore funziona solo per "assistere" il ciclista, per questo sono classificati come biciclette. Questo tipo di e-bike non necessita di omologazione e pagamento di bollo e assicurazione.

Ciclomotori elettrici:

I ciclomotori elettrici sono biciclette autonome. Sono dotati di un motore che funziona quando i pedali della bicicletta non sono in movimento. Le bici di questa categoria devono essere munite anche di targa e sono soggette al pagamento della tassa di circolazione e dell'assicurazione.

Una bicicletta elettrica con modalità elettrica pura e modalità di pedalata assistita sarà considerata come pedelec se si utilizza la modalità di pedalata assistita solo su strade pubbliche. Quando si tratta di girare in città, la modalità puramente elettrica è progettata solo per circostanze speciali e per la guida su territori personali. Per soddisfare questo requisito, alcuni ciclisti di ebike preferiscono disabilitare la modalità elettrica pura quando guidano in città. Un'altra soluzione è prendere una bici elettrica senza acceleratore, come la serie Himo Max.

Himo Z16 Max

Himo Z20 Max

Himo C26 Max

Himo ZB20 Max

Tutti di Bici elettriche Himo Max non avere acceleratore. Hanno superato la certificazione CE del laboratorio professionale SGS e la norma EN15194, la pedalata assistita si avvia solo quando il pilota pedala. Puoi guidarlo in Europa in modo completamente legale.

Che tipo di e-bike possono essere guidate legalmente sulle strade pubbliche in Europa?

Nella maggior parte dei paesi e delle aree europee, per essere considerate biciclette o biciclette a pedalata assistita, le biciclette elettriche devono soddisfare i requisiti della Direttiva europea 2002/24/CE, implementato in Italia nel 2004.

  • Il motore a regime di rotazione non deve superare 0,25kW(250W);
  • L'assistenza del motore elettrico deve essere funzionante solo fino al raggiungimento dei 25 km/h;
  • Quando il ciclista smette di pedalare il motore deve spegnersi.

Ciò significa che il motore si aziona solo se il ciclista pedala e deve fermarsi quando la velocità supera i 25 km/h. Inoltre vi è la possibilità di guidare le e-bike senza l'ausilio del motore. Ciò significa che puoi pedalare come su una bici normale, è tutto a tua discrezione. Pertanto, per quanto riguarda questa categoria di biciclette elettriche, la legge prevede che i ciclisti debbano seguire le stesse regole dei possessori di biciclette tradizionali.

pedelec contro s-pedelec

Pedelec significa Pedal Electric Assisted Cycles. La potenza continua nominale deve essere al massimo di 250 watt e la velocità deve essere limitata a 25 km/h. Queste condizioni hanno una base legale: solo a queste condizioni un Pedelec è equiparato a una bicicletta e non è soggetto a un'assicurazione aggiuntiva.

S-pedelec significa pedelec di velocità, fornisce anche la pedalata assistita, la differenza è che non disattivano il supporto del motore a 25 km/h, ma a una velocità di 45 km/h. Questo tipo di bici elettrica è trattata come un ciclomotore elettrico e i motociclisti devono indossare un casco, registrare una patente e pagare tasse e assicurazioni.

Casco e requisiti di età

Studi scientifici hanno dimostrato che indossare un casco riduce il rischio di lesioni alla testa di circa il 60% in caso di caduta. Sebbene nella maggior parte dei paesi europei i caschi non siano richiesti per i ciclisti di pedelec, si consiglia di indossare un casco quando si guida una bicicletta elettrica.

Un altro modo per garantire la sicurezza è rispettare rigorosamente il limite di età. La maggior parte dei paesi richiede un'età minima di 14-15 anni per le biciclette elettriche a bassa potenza (meno di 250 W) mentre Svizzera e Belgio richiedono un'età di 16+.

Regolamenti per le bici elettriche in diversi paesi europei

Leggi sulle ebike in Austria

In Austria, le pedelec devono soddisfare le seguenti condizioni:

  • Il motore si accende solo quando si premono i pedali.
  • La potenza continua nominale deve essere al massimo di 250 watt
  • La potenza massima di azionamento è di 600 watt e la velocità deve essere limitata a 25 km/h
  • Il conducente deve utilizzare la pista ciclabile se può essere utilizzata.
  • È possibile agganciare rimorchi per il trasporto di bambini (richiede alcune condizioni).

Il regolamento di guida per le Pedelec:

  • L'età minima per l'utilizzo è di 12 anni senza accompagnamento, a meno che tu non abbia acquistato una licenza per il ciclismo
  • Non hai bisogno di una patente di guida
  • Nessun obbligo di casco - non è necessario indossare un casco (ma è consigliato)
  • Non è richiesta un'assicurazione separata (si consiglia comunque la responsabilità)
  • Tutte le piste ciclabili possono essere utilizzate e, come per una bicicletta convenzionale, è vietato circolare sul marciapiede
  • Sono ammessi rimorchi per bambini, come per le biciclette (a condizione che gli aspetti di cui sopra siano soddisfatti)
  • I seggiolini per bambini sono ammessi purché il bambino non abbia più di otto anni
  • Norme sulle attrezzature come le biciclette convenzionali (fari, luci posteriori, campanelli, catarifrangenti e catarifrangenti su raggi e pedali)
  • L'approvazione non è necessaria, ma tutte le pedelec vendute nell'UE richiedono una dichiarazione di conformità UE che includa la marcatura CE: dovresti prestare attenzione a questo o chiedere al rivenditore di biciclette elettriche
  • Il limite di alcol è 0,8

Leggi sulle biciclette elettriche in Belgio

In Belgio, i regolamenti sulle ebike sono piuttosto rilassati. Sono ammessi tre tipi di ebike:

Bici elettriche da 250 W: velocità limitata a 25 km/h, adatte a tutte le età senza obbligo di casco.

Ebike da 1000 W: velocità limitata a 25 km/h ma ora classificate come "moto-moto", è richiesta l'età del ciclista di 16 anni insieme a un certificato di conformità. Nessun casco è necessario.

ebike da 4000 W: classificate come "speed pedelec", essere classificate come ciclomotori; I motociclisti devono rispettare le normative sui ciclomotori.

Leggi sulle ebike in Francia

In Francia, ci sono tre regole principali per tutte le bici elettriche:

  • La potenza nominale del motore non deve superare i 250 Watt. Una volta che l'ebike supera questo limite di velocità, è ufficialmente considerata una bici da velocità.
  • La pedalata assistita deve essere interrotta al di sopra dei 25 km/h
  • La pedalata assistita deve essere attivata solo se il ciclista sta pedalando e deve essere obbligatoriamente interrotta quando la pedalata si ferma.

Le bici da corsa (velocità superiore a 25 km/h) devono essere soggette a queste norme:

  • Velocità limitata a 45 km/h
  • Richiede una licenza AM che i motociclisti devono presentare l'autorizzazione fiscale e confermare che il produttore si trova in Europa.

Vale la pena ricordare che la Francia ha sanzioni severe per il mancato rispetto delle normative sulle biciclette elettriche, coloro che modificano o ritoccano le proprie biciclette elettriche per raggiungere velocità più elevate rischiano multe fino a 30.000 euro.

Leggi sulle ebike in Germania

In Germania, le pedelec devono soddisfare le seguenti condizioni:

  • L'assistenza al motore funziona solo quando si pedala e la velocità non supera i 25 km/h
  • Le biciclette elettriche con una potenza nominale continua del motore di 250 W sono considerate biciclette
  • Non necessita di permesso, casco o patente
  • Sono considerate biciclette anche le ebike con ausilio all'avviamento fino a 6 km/h
  • Tutte le Pedelec vendute nell'UE richiedono una dichiarazione di conformità UE che includa il marchio CE

Le Speed Pedelec devono soddisfare queste condizioni

  • La velocità massima di assistenza al motore è di 45 km/h, se superata il motore deve fermarsi.
  • L'età minima del ciclista è 15 o 16 anni
  • È necessaria la patente di guida e il casco
  • È richiesta l'assicurazione di responsabilità civile inclusa la targa
  • Il limite di alcol è 5 per mille

Leggi Ebike in Italia

Proprio come altri paesi europei, anche l'Italia considera le ebike a bassa velocità come biciclette, devono soddisfare queste condizioni:

  • La potenza nominale continua massima è 0,25 kW (250 W)
  • L'assistenza al motore viene progressivamente ridotta e infine interrotta quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima se il ciclista smette di guidare

Per queste biciclette a pedalata assistita non ci sono requisiti speciali come patente o casco.

Per le bici elettriche con motore funziona anche senza pedalare, servono casco, assicurazione, targa, patente AM e patente, quindi gli stessi requisiti di uno scooter.

Leggi sulle ebike nei Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi, le pedelec devono soddisfare le seguenti condizioni

  • Il motore elettrico della bicicletta ha una potenza massima di 250W
  • La pedalata assistita si ferma a 25 km/h
  • Devi pedalare per andare avanti

Regole per le pedelec

  • Non è richiesta la patente o il casco
  • Non è richiesta alcuna assicurazione di responsabilità civile (assicurazione WA).
  • Nessuna targa richiesta
  • Non esiste un'età minima.
  • È necessario guidare sulla pista ciclabile obbligatoria o sulla pista ciclabile/ciclomotore.

Certificazioni per bici elettriche richieste dall'UE

Per garantire la sicurezza e proteggere i diritti e gli interessi dei consumatori, le ebike devono superare alcune certificazioni tra cui UN38.3, UL, FCC, ROHS, CE, ecc. Tra queste, la certificazione CE è uno standard obbligatorio per i prodotti venduti nel mercato europeo. La certificazione CE significa che i prodotti sono stati valutati per soddisfare elevati requisiti di sicurezza, salute e protezione ambientale. Quando le ebike vengono trasportate in UE, la dogana verificherà la certificazione CE insieme ai prodotti per lo sdoganamento. Le biciclette elettriche prive di certificazioni CE verranno immediatamente revocate o vietata la vendita sul mercato.

Tutti i prodotti BuyBestGear hanno superato la certificazione CE, sono stoccati nei magazzini locali europei e arriveranno a casa tua 7-9 giorni dopo la spedizione. Se hai altre domande o dubbi, ti preghiamo di contattarci inviando un'e-mail a support@buybestgear.com.


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati